Ggdb Sstar Zalando

Ggdb Sstar ZalandoNo Comments

You Are Here:Ggdb Sstar Zalando

Gianni Chiarini inaugura un Temporary pop up al quarto piano de La Rinascente di Milano, disponibile dal 16 al 28 Maggio. Un corner unico nel suo genere, uno spazio che racchiude storicità e un design sofisticato e contemporaneo. L’area dello store è interamente delimitata da un ottagono, un richiamo alla planimetria del Battistero fiorentino e scandita da espositori, sempre a base ottagonale, rivestiti da coloratissime superfici specchiate che catturano lo sguardo ed esaltano i preziosi accessori..

Pasolini la legava agli anni più belli della sua vita, non è il solo. Ha il cuor contento, Bologna, e il cielo l’aiuta. Cammini per le strade a misura d’uomo, tutte le case rosse invase dal sole. There are 700 bird of paradise suppliers, mainly located in Asia. The top supplying countries are China (Mainland), India, and Thailand, which supply 79%, 12%, and 3% of bird of paradise respectively. Bird of paradise products are most popular in North America, Western Europe, and Mid East.

L intessuta nelle sue fotografie, a metà strada tra l’umorismo nero di Anthony Goicolea e quello tipicamente British di Martin Parr, è tanto più efficace e sovversiva quanto la composizione dell è anodina, la palette di colori limpida. Mi sono con il tempo convinta che non solo quello di Lukas Wassmann è il tipico umorismo svizzero (mi viene in mente la serie On Duty di Arnold Odermatt come altro perfetto esempio), ma che le sue fotografie sono la quintessenza dell elvetica: linee pulite, perfezione tecnica, e la capacità di trovare quel dettaglio surreale che buca la patina di serietà che generalmente siamo tentati di associare alla confederazione, trasfigurando completamente il soggetto rappresentato. Nel lavoro esposto, Amici, Wassmann concentra il suo sguardo su ciò che lo circonda riuscendo a catturarne l assurdità così, una figura che si staglia su un paesaggio innevato sembra bruciare di combustione spontanea, un uomo in montagna a torso nudo posa con nonchalance sulla schiena pelosa una clava chiodata e un altro, con aria serissima, trasporta fuori da un anonimo capannone industriale un enorme fallo in legno (artefatto di cui grazie a una nota a margine su un articolo del The Guardian conosciamo il triste destino: è stato distrutto dallo stesso fotografo, principalmente per due motivi: uno prettamente pratico ( si conserva un enorme pene di legno?”) e l’altro più squisitamente artistico ( piace molto l’idea che certe cose esistano solamente in una fotografia ecco, questa combinazione irriverente di concretezza e lirismo mi sembrano riassumere perfettamente la poetica che sta alla base della fotografia di Wassmann..

About the author:

Lascia un commento

Top